Vai al contenuto

Spam e Scam: cosa sono e come proteggersi

Scritto da:

Lorenzo Priolo

Spam e Scam sono due termini che sicuramente avrete addocchiato navigando in internet o utilizzando una casella di posta elettronica. Ma cosa sono esattamente? E quali rischi comportano? Andiamo ad analizzarli nel dettaglio

Cos’è lo Spam

Con il termine Spam si intende un’inoltro eccessivo di messaggi pubblicitari non richiesti ad un target di persone non definito tramite un qualsiasi mezzo logistico, come ad esempio posta cartacea o mail.

Le aziende dedite allo spam si procurano liste di migliaia di indirizzi sconosciuti presso terze parti e inoltrano messaggi pubblicitari con frequenza molto alta, andando ad intasare in modo a volte dannoso la posta degli utenti.

NB: il termine Spam nasce da una battuta del celebre gruppo comico Monty Python che si riferivano alla carne in scatola Spam, la quale si poteva trovare in qualsiasi supermercato.

Che rischi comporta lo Spam e come difendersi

Nella maggior parte dei casi lo Spam non comporta seri rischi alla sicurezza, ma risulta essere una piaga molto diffcile da estirpare.

Spam nelle mail
Una casella email afflitta dallo spam

I nostri indirizzi email finiscono nelle liste degli Spammer quando li utilizziamo per creare account su siti poco raccomandabili, o iscrivendoci a determinate newsletter. Quindi una buona norma per limitare questo fenomeno è quella di utilizzare con più saggezza il proprio indirizzo email. La mail è infatti uno strumento molto importante, soprattutto a livello aziendale, che se compromessa può portare a gravi conseguenze.

Servizi come Gmail e altri provider hanno caselle apposite in cui vengono reindirizzati gli spam, in modo da alleggerire la casella principale degli utenti. Quando ci arriva un messaggio di Spam che il nostro provider non riconosce come tale possiamo sempre segnalarlo. Negli ultimi anni anche gli smartphone hanno implementato una funzione per registrare numeri di telefono nelle liste di spam, in modo da riceve un avviso prima di rispondere ad una chiamata fastidiosa.

Un’altra buona usanza per difendere la propria mail lavorativa dallo Spam è quella di utilizzare un differente indirizzo di posta elettronica quando ci si vuole registrare su siti internet non verificati.

Cos’è lo Scam

Con il termine Scam si intende una truffa, tendenzialmente online, tramite il metodo dell’ “ingegneria sociale” che studia il comportamento delle persone per carpirne la fiducia allo scopo di ottenere informazioni sensibili.

Mentre lo Spam risulta essere fastidioso ma innocuo lo Scam mette in pericolo i dati degli utenti esponendoli al rischio di frodi bancarie e furti di identità

Come funziona lo Scam?

Vi sarà capitato spesso di ricevere messaggi o mail in cui vi venivano presentate incredibili opportunità di investimento o acquisti molto vantaggiosi. Probabilmente si trattava di Scam.

Gli Scammer utilizzano strategie di social engineering per creare trappole perfette cono lo scopo di carpire dagli utenti quei dati che dovrebbero essere condivisi solo con enti di fiducia, come la password di un determinato account o peggio i dati della carta di credito.

Come si evita?

Una pratica molto usata in questo campo è quella di creare mail o siti web dal layout identico a quello di note aziende verificate. Se fatte bene queste pagine possono ingannare anche gli osservatori più attenti, ma ci sono alcuni metodi certi per riconoscerle sempre:

  • Controllare l’indirizzo del sito sul quale si sta navigando oppure l’indirizzo dal quale è stata spedita una mail. Gli Scammer possono infatti copiare tale e quale una pagina, ma non potranno mai falsificare il proprio indirizzo.
  • Se la truffa proviene da una qualsiasi chat, ad esempio quella di Facebook, una buona norma è quella di ispezionare l’account della persona con cui state parlando. Nella maggior parte dei casi avrà un profilo molto anonimo con al massimo una foto personale (presa ovviamente dal web)
  • Affidarsi alla logica: Chiedetevi sempre “Quante possibilità ci sono che un anonimo sconosciuto si presenti con un’occasione di guadagnare molti soldi senza nessuno sforzo?”. Praticamente nessuna.

Se siete già finiti vittime di Scam la prima cosa che dovrete fare è andare ad analizzare tutti i dati sensibili esposti al truffatore. Nel caso in cui password che avete comunicato sia usata anche per altri account associati al vostro indirizzo email, cambiatela ovunque. Se avete esposto i vostri dati bancari contattate immediatamente la vostra banca e fatevi assistere per rimettere in sicurezza il vostro conto.

Articolo precedente

Cosa sono i Big Data e perché sono importanti per le aziende